Miss Raviolina at “Vanity Fair”

A Naro, borgo medievale poco distante da Agrigento, c’è la raviolina di ricotta che racconta un secolo di storia familiare, di gente volitiva: era il 1910 quando Vincenza Cibella, “mamma Cecè”, allestì nella sua cucina un piccolo laboratorio di pasticceria. Ed è così che nasce, insieme a tanti altri prodotti che ancora l’azienda produce, l’inconfondibile sfoglia che rende unica la Milbrut The Confectioners, una raviolina esportata nel mondo e che nel nome unisce due famiglie, i Milazzo e i Brutto. Link all’articolo originale[/html][/fluid]

Lascia un commento